0 prodotti nel carrello

VALUE, la soluzione ai costi elevati delle pubblicazioni scientifiche che insidiano la ricerca

Postato da Agnese Salerno - il 01 Giugno 2012 - nella categoria Università e Ricerca

I costi elevati che i Dipartimenti e i ricercatori affrontano per accedere alla pubblicazioni dei lavori scientifici genera un paradosso: lo Stato finanzia con fondi pubblici la ricerca, la struttura di ricerca cede gratuitamente all’editore i diritti d’autore sulla pubblicazione dei risultati della ricerca scientifica e ricompra a prezzi elevatissimi (tramite le biblioteche) l’accesso ai medesimi risultati.

Ciò è dovuto al fatto che l’editoria scientifica contemporanea è dominata dal ruolo di pochi grandi editori privati.

VALUE, la prima rete di imprese editoriali italiana per l'editoria universitaria, ribalta questo paradosso, rispondendo all'esigenza attuale dei ricercatori di ottenere risultati scientifici di riguardo e mantenere la dovuta continuità nella produzione scientifica, pur facendo i conti con risorse sempre più contenute.

Sale così il numero delle pubblicazioni, aumenta la qualità e la visibilità internazionale a costi più che dimezzati rispetto alle case editrici tradizionali.

VALUE persegue anche un altro ambizioso scopo: quello di massimizzare i risultati della ricerca e avviare finalmente un processo sinergico tra Atenei italiani e industria editoriale che garantisca all'Università italiana un ranking elevato su scala internazionale.

Se l'autonomia dello studioso è il vero valore della scienza, piccole imprese editoriali in rete sono preferibili a grandi gruppi editoriali”, così ha affermato Franco Salvatori, prorettore dell'Università Tor Vergata e componente del GEV 11 presentando VALUE al Salone del Libro di Torino lo scorso maggio. 

Torna all'elenco Articoli